Cesare Biratoni

senza titolo 2015 Collage e tecnica mista su carta - cm 31,5x24 - con pass 46,5x 39
senza titolo 2016 Collage e tecnica mista su carta - cm 40x29,5 - con pass 55x44,5
senza titolo 2016 Collage e tecnica mista su carta - cm 42x29,5 - con pass 57x44,5
senza titolo 2016 Collage e tecnica mista su carta cm 33x24 - con pass 48x39
senza titolo 2016 Collage e tecnica mista su carta- cm 30x21 - con pass 45x36
senza titolo 2017 Collage e tecnica mista su carta - cm 40,5x29,5 - con pass 55,5x44,5
senza titolo 2017 Collage e tecnica mista su carta - cm 40x29,5 - con pass 55x44,5
Condividi

BIOGRAFIA

CESARE BIRATONI (Barcellona, 1969) vive e lavora a Busto Arsizio (VA).
Diplomato presso l'Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, è da sempre interessato al rapporto complesso tra fotografia e pittura. Negli anni ha sviluppato una poetica che cerca di coniugare la ferma temporalità dell’immagine fotografica con le dinamiche imprevedibili del medium pittorico.
Tra le mostre personali, si annoverano: KCC Artist Run Space (2018), a cura di Valentina Petter, presso Castel Cabiaglio, Varese; Il battito delle ali (2017), a cura di Andrea Lacarpia, presso Dimora Artica, Milano; Nessuno è più stupido di un pittore (2013), a cura di Ermanno Cristini, presso Riss(e) Space, Varese; Pinturas (2011), presso Galeria Má Arte, Aveiro (Portogallo); Cesare Biratoni (2010), presso Galleria Amste, Lissone (MI); Viaggio e grammatica di un icononauta (2010), a cura di Luca Scarabelli, presso Umberto Cavenago Spa2018; Dolci acerbi (2005), presso Galleria Amste, Lissone (MI); Da dove vengono le ninfe (2004), a cura di Massimo Greco, presso Ornato Space, Torino.
Per quanto riguarda le esposizioni collettive, si ricordano:  
A3 (2018), a cura di Marco Neri, presso Galleria Art Forum, Bologna; Il pittore e la modella (2018), presso Assab-One, Milano;Noplace 3 - 49° Premio Suzzara (2016), presso Galleria del Premio Suzzara (MN); O pintor e a modelo. O corpo que olha, presso Galeria Má Arte, Aveiro (Portogallo);Il nocciolo della questione (2016), a cura di Vera Portatadino, presso il Museo Bodini, Gemonio (VA); Carrus navalis (2016), a cura di Andrea La Carpia, presso Dimora Artica, Milano; White Album (2015), a cura di Luca Scarabelli, presso Surplace space, Varese; Elsewhere - Altrove (2014), a cura di Cathy Lomax e Vera Portatadino, presso Yellow Space, Varese; Tempo stretto (2014), presso Galeria Má Arte, Aveiro (Portogallo); Picnic @ The Haunted House (2014), presso Museo Teo e Riss(e), Casa Bai, Gavirate (VA); Cabinet de Regard: Natura (2014), presso il Museo Civico Palazzo Borea d'Olmo, Sanremo (IM); Collective at Esther Montoriol Gallery, Barcellona (2013); En la curva de las cosas (2013), presso Lafutura Space, Barcellona; Delicartessen (2012), presso Esther Montoriol Gallery, Barcellona; Dissipatio HG (2011), presso il Chiostro di Voltorre (VA); Case painting (2011), a cura di Vittoria Broggini, presso Villa Morotti Gallery, Varese; Autoritratto (2009), presso Brera 1 Gallery, Milano; Una ruota che sale e scende dallo sgabello (2008), presso Museo Bertoni, Varese.